Archivi tag: governo

Pseudo-stronzi

(grazie al liveblogging di Europa)

10.35 Secondo le voci che arrivano dall’assemblea dei grillini il M5S sarebbe disposto a valutare nomi proposti da Napolitano.

16.32 Beppe Gillo smentisce a Sky Tg24 di aver parlato di «governo pseudotecnico».

16.47 Crimi all’uscita dal colloquio con Napolitano: non accordiamo fiducia a governi politici o pseudo-tecnici. Siamo disponibili a formare un governo a 5 stelle.

16.49 Rispondono alle domande dei giornalisti, ma il nome del candidato premier non c’è.

16.50 Un collega ricorda a Crimi la frase del mattino sul governo “pseudotecnico”. Per Crimi c’è stato un equivoco, non ha smentito perché era una non notizia.

17.07 Grillo in diretta sul pasticcio dello “pseudotecnico”: Siamo nel settore della psichiatria più che della politica. Devono andare via tutti, dobbiamo fare una verifica fiscale sui loro patrimoni”.

17.20 Grillo: siamo noi i nuovi francescani, porteremo noi l’Italia fuori da questo pantano. Sono dilettanti allo sbaraglio. Se gli italiani ci daranno l’opportunità, questo paese lo cambieremo.

***

Loro sono “i nuovi francescani”, gli altri sono “dilettanti allo sbaraglio”.

No a governi politici o pseudo-tecnici, sì a un governo Cinque Stelle (ma senza proporre nomi).

I due portavoce a tempo determinato rispondono alla stampa, Grillo parla in streaming, senza interruzioni e senza domande.

Pseudo-stronzi.

Come a calcetto

– Premier volanti, come a calcetto. Dopo due mesi o dieci provvedimenti si cambia. Una legge di stabilità vale tre decreti, una legge elettorale cinque. Dai, chi inizia?
– È indifferente chi inizia, tanto noi abbiamo il programma! Anzi, non c’è quello che l’ha scritto? Stig…Stielike…dai, sì, quello con la barba…Sting!
– Eh, ho provato a telefonargli ma non risponde. Richiamerò con l’anonimo. Per adesso scegliamo tra noi, tanto “uno vale uno”: chi se la sente?
– Aspetta, io non posso: qui non c’è rete e non riesco a trovare Palazzo Chigi su Google Maps. Mica accetto senza sapere dove dovrò andare. Iniziate voi.
– Ah, non guardate me. Ho appena incrociato la Bindi che mi voleva salutare a tutti i costi. Sicuramente mi voleva proporre qualcosa in cambio. Ma questa non ha capito che non siamo come loro? Non siamo mica tutti uguali! Addirittura la pretesa di salutarci. Mi ha proprio rovinato la giornata.
– Paolo, e tu?
– Oh, ma non si può mai vedere un cazzo di documentario in santa pace?

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.